Mostra fotografica a Torino: Carlo Mollino e i suoi scatti celebri | Fotografie 1934-1973

mostra carlo mollino

L’occhio magico di Carlo Mollino, fotografie 1934-1973” è la mostra fotografica a cura di Francesco Zanot che si sta tenendo a Torino a partire dal 10 Gennaio e terminerà il 13 Maggio 2018.

La mostra ripercorre l’intera produzione fotografica di Carlo Mollino attraverso un tour di oltre 500 immagini estrapolate dall’archivio del Politecnico di Torino.

Carlo Mollino è stato un artista poliedrico, architetto e designer che nel corso della sua carriera ha sempre riservato uno spazio importante alla fotografia. Le immagini erano per lui un modo per dare voce alla sua arte e allo stesso tempo uno strumento di documentazione del proprio vissuto e del lavoro che svolgeva.

La mostra di Mollino approfondisce dunque il rapporto complesso e dinamico che il fotografo aveva con le immagini, attraverso un percorso che unisce opere classiche ad altre del tutto inedite, mai esposte prima d’ora. Tutte le opere della mostra provengono dalle collezioni del Fondo Carlo Mollino, appartenenti agli archivi del Politecnico di Torino.

La mostra si suddivide in quattro sezioni tematiche, ognuna delle quali prende il titolo da una citazione tratta dagli scritti di Mollino. La prima sezione, che prende il nome di “Mille case” raccoglie le immagini che trattano il tema dell’abitare e dell’architettura, quindi fotografie di edifici ed oggetti domestici.

La seconda sezione invece prende il nome di “Fantasie di un quotidiano impossibile” e ritrae l’atmosfera e le ispirazioni surrealiste che hanno pervaso tutta la produzione di Mollino, Tale sezione include fotografie di vario genere, tra cui immagini di vetrine, oggetti isolati, specchi e fotografie di altre fotografie.

Mistica dell’acrobazia” è invece il nome della terza sezione della mostra di Mollino, ed è dedicata all’amore del fotografo per la velocità, la dinamica e tutto ciò che è movimento. Sono presenti dunque foto che ritraggono il tema del volo (Mollino era un pilota acrobatico) e dell’automobilismo.

La quarta ed ultima sezione “L’amante del Duca” è la parte più ampia della mostra che racchiude oltre 180 fotografie al suo interno, tutte dedicate al tema del corpo e della posa.

Questa sezione comprende principalmente ritratti femminili e fotografie di sciatori. In questi scatti si può evincere l’ossessione del Mollino per il controllo delle pose, dato che il fotografo riprendeva sempre gli stessi gesti, quasi in modo maniacale.

La mostra comprende inoltre una serie di documenti, tra cui lettere, manoscritti e dattiloscritti originali, nonchè alcune cartoline collezionate da Carlo Mollino durante i suoi numerosi viaggi in giro per il mondo.

La mostra descrive il rapporto tra Carlo Mollino e la fotografia e ne mette in risalto gli aspetti più ricorrenti, come ad esempio le prime immagini sull’architettura realizzate negli anni trenta, fino ad arrivare alla modernità delle Polaroid dell’ultimo periodo. Carlo Mollino prese ispirazione dal padre Eugenio, anche lui appassionato di fotografia che ispirò il figlio ad avvicinarsi a questo mondo fin dalla gioventù.

Le fotografie di Mollino sono un mix tra continua voglia di sperimentazione e costante tradizione, e proprio questa sinergia lo ha spinto a pubblicare nel 1949 “Il messaggio dalla camera oscura“, un volume che mirava a diffondere la cultura fotografica in Italia e pretendeva il suo inserimento tra le arti più rilevanti.

Come ultimo consiglio, ricordatevi che quelle foto che scatterete faranno parte dei ricordi più belli e magici dei genitori del piccolo, e soprattutto saranno ricordi meravigliosi per il bambino stesso.
Fate dunque in modo che un giorno, quando quando quel neonato sarà adulto e riguarderà quelle foto, possa finalmente capire tutto l’amore che i suoi genitori avevano per lui quando è nato.

Se tu che leggi non sei un fotografo professionista ma un neo genitore e hai bisogno di un fotografo per neonati o per famiglie, clicca QUI senza impegno e ricevi tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Se al contrario sei un fotografo professionista e vuoi approcciarti in modo serio alla fotografia per neonati perché diventare un fotografo per neonati è la tua passione clicca sul pulsante qui sotto e scopri dove si svolge il mio prossimo corso.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

73 Condivisioni